I ragazzi eleggono i propri rappresentanti

Durante l’attivita’ di EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA  abbiamo parlato di Costituzione e delle nostre più importanti Istituzioni democratiche: la Presidenza della Repubblica, la Presidenza del Senato della Repubblica e la Presidenza della Camera.

Abbiamo parlato di Comuni, Provincie, Regioni e della modalità attraverso la quale noi cittadini possiamo partecipare al governo democratico del nostro Stato: le elezioni.

I ragazzi sapevano già molte cose sulla modalità di svolgimento di una elezione politica, avendo accompagnato i genitori a votare in occasione di una tornata elettorale. Visto questo, abbiamo deciso di indire anche noi, in classe quinta, l’elezione dei rappresentanti degli studenti, i quali avranno il compito di consultare tutti i ragazzi durante l’assemblea di classe (si terrà una assemblea al mese), raccogliere proposte e suggerimenti sulla vita della classe/scuola che poi faranno avere agli insegnanti di classe.

Quindi siamo partiti dalle candidature, ogni candidato ha scelto un simbolo. I candidati hanno potuto fare campagna elettorale e presentare il loro programma. Si è scelto poi un giorno per la votazione. Ogni studente aveva la sua tessera elettorale con la quale si è recato al seggio. Qui ha ricevuto la scheda elettorale che poi ha deposto nell’urna.

Terminata la votazione si è proceduto allo spoglio e alla nomina dei 2 vincitori. E’ stata un’autentica esperienza di democrazia.

BRAVI RAGAZZI!

Clicca QUI per vedere alcune foto.

CLASSE QUINTA CAVEDINE



Mercatini di Natale a Cavedine, aiuto e solidarietà per chi ne ha bisogno

Ai primi di dicembre si sono svolti a Cavedine i mercatini di Natale. Le casette sono state allestite nella piazza del paese e le varie associazioni/scuole hanno potuto avere dal Comune uno spazio a disposizione per  farsi conoscere dai visitatori e per vendere prodotti realizzati dai componenti delle associazioni stesse nei mesi precedenti. I ricavati, normalmente, servono per autofinanziarsi o vengono devoluti in beneficienza. Quest’anno all’iniziativa ha partecipato anche la scuola Primaria di Cavedine con un proprio stand. L’iniziativa è partita da alcuni genitori che hanno lanciato a noi insegnanti l’idea di partecipare e si sono loro assunti l’onere di gestire la casetta assegnataci dal Comune nelle due  giornate del mercatino. Noi a scuola abbiamo realizzato piccoli manufatti con i bambini che sono stati venduti e che sono stati apprezzati molto dagli avventori visto che la cifra raccolta è stata considerevole. Fin da subito si è partiti con l’idea di destinare in beneficienza il ricavato e l’insegnante di religione del plesso ha proposto l’associazione “STILL I RISE” fondata da un giovane italiano, Andrea Govoni, che si occupa di costruire scuole e dare istruzione e formazione a bambini che nel mondo sono meno fortunati di noi. L’ultimo giorno di scuola, in occasione di un mini-raduno corale all’aperto, organizzato dai genitori del plesso (i coristi erano alcuni dei genitori stessi), durante il quale si sono esibiti anche i bambini con canti e poesie natalizie, abbiamo donato il denaro raccolto a due rappresentanti dell’associazione che sono intervenute durante il pomeriggio. Nel ringraziare tutti, bambini , genitori e personale scolastico per l’iniziativa, ci hanno invitato a non demordere sulla strada dell’aiuto e del sostegno ai tanti progetti che STILL I RISE ha in ogni parte del mondo.

Il ringraziamento va a tutti coloro che hanno collaborato con impegno e tenacia, dedicando tempo e fatica per il bene comune. Grazie ai genitori e a tutti coloro che hanno acquistato i lavori realizzati dai bambini e bisogna dire la verità che alla fine della giornata in cui abbiamo donato quel denaro  a chi ha meno di noi ci siamo sentiti TUTTI QUANTI PIU’ RICCHI NEL CUORE. Alla prossima iniziativa!

Clicca QUI e guarda alcune foto!

SCUOLA PRIMARIA DI CAVEDINE



Un giorno al Muse

Martedì 11 novembre siamo andati in uscita didattica al museo di scienze naturali: il Muse. Appena siamo arrivati abbiamo visto l'edificio, era mastodontico e abbiamo capito, in zero virgola due secondi, che era il nostro Museo. Nel prato, prima dell'entrata, abbiamo visto anche la scritta “Muse” in arancione.
Quando siamo entrati tutti ci siamo accorti dello scheletro di cucciolo di balena che attraversava tutta la stanza del pianterreno. Aveva un muso gigantesco con due grandi zanne sostenuta da sostegni in ferro. Le sue ossa erano di un cucciolo di balena reale, cioè non erano ossa ricostruite in plastica. Al piano di sotto c'era la zona riservata al “passato” dove si trovavano gli scheletri dei dinosauri, però le loro ossa non erano originali perché si vedeva dal loro colore.


Dopo tutto ciò siamo saliti al secondo piano per fare il primo laboratorio. Subito ci hanno divisi in quattro gruppi e ci hanno consegnato del pongo. L’obiettivo consisteva nel ricreare la grandezza della terra confrontata a quella del sole. Sembrava, all' inizio, che la squadra arancio avesse indovinato le dimensioni giuste, ma alla fine la terra più piccola era quella della squadra blu.


Il secondo esperimento consisteva nel gonfiare, con una pompa, una bottiglia di plastica collegata attraverso una valvola della bicicletta e sentire la temperatura che raggiungeva guardando anche un termometro che era attaccato alla bottiglia.


Il terzo esperimento consisteva nel quantificare la pressione dell'acqua. Dovevamo mettere nella mano un guanto di plastica e poi immergerla in una bacinella d’acqua. Praticamente il sacchetto si schiacciava contro la mano a causa della forza dell'acqua.


Il quarto esperimento era il più bello perché il maestro, che si chiamava Matteo, ci aveva consegnato degli “occhialini in 3D” e ci ha fatto osservare due lampade, una ad olio e l'altra ad idrogeno. Abbiamo visto i diversi colori che prendevano in base al “colore madre” ed è stato bellissimo, l'ultimo aveva infatti i colori dell'arcobaleno.


Concluso l'ultimo esperimento siamo usciti dal laboratorio e Matteo ci ha portati ad osservare un modellino del nostro pianeta Terra. Questo modellino era grande come venti palloni da calcio messi assieme ed era attaccato al soffitto con una corda, quindi poteva girare. Con un telecomando, poi, si poteva passare dal giorno alla notte e perfino vedere le nuvole che c'erano quel preciso giorno. Successivamente siamo andati a vedere un filmato nel planetario. La guida ci ha spiegato e fatto vedere le varie costellazioni, quali erano e dov'erano Giove e i suoi satelliti, Saturno, Venere e come riconoscerli durante la notte e infine come trovare la Stella Polare. È stato tutto molto interessante, ma anche divertente.


Nel pomeriggio abbiamo svolto l'ultimo laboratorio. Era un laboratorio sulle figure geometriche. Dovevamo creare delle figure con delle cannucce collegandole tra loro con dei piccoli connettori speciali in plastica, poi dovevamo scrivere le istruzioni su un foglio per ricreare il nostro esperimento. Come ultima attività della giornata abbiamo svolto “la tombola delle figure geometriche”. Era molto semplice, avevi una tabella nella quale dovevi cancellare le figure che non corrispondevano alle domande che venivano estratte da un sacchetto, chi rispondeva correttamente andava ad estrarre la domanda successiva e così fino a che tutte le figure della scheda non erano finite.


Questa giornata è stata sicuramente “una giornata indimenticabile”, ricca di esperimenti, conoscenze nuove e di curiosità e speriamo in futuro di avere l'occasione di farne altre, con la scuola o con le nostre famiglie.

Clicca QUI per vedere alcune foto di questa giornata!

La classe 5a

Visita alla RSA di Cavedine...un sorriso per i nostri nonni

Durante i gruppi opzionali del lunedì, i bambini della classe quinta di Cavedine (con l’aiuto del maestro Luca e delle maestre Paola e Marisa) hanno preparato dei piccoli addobbi in legno e in gesso/ceramico che hanno poi dipinto e rifinito con bei nastrini. Scopo? Un pensiero per gli anziani della vicina Casa di riposo di Cavedine. I bambini hanno pensato che un regalo in questo momento così difficile, soprattutto per le persone più fragili, fosse il modo migliore per festeggiare il Vero Natale. Una volta preparati i doni ci siamo recati alla Casa di riposo e, dopo aver consegnato i cesti con gli omaggi, abbiamo cantato alcune semplici ed orecchiabili canzoncine natalizie…anche i nonni hanno potuto cantarle insieme con noi. Abbiamo così rallegrato un momento del loro pomeriggio con un po’ di festa. La nostra gioia è stata di vedere il sorriso sui loro volti. Eccovi alcuni scatti…

Gli alunni della classe quinta di Cavedine



Visita al Mart a Rovereto...la copia ed il ritratto

Martedì 14 dicembre la classe quinta di Cavedine è stata al Mart di Rovereto. Pullman e treno e poi arrivo nella Città della quercia. Abbiamo partecipato a 2 laboratori, uno al mattino e uno al pomeriggio. Due percorsi che hanno dato modo ai ragazzi di conoscere alcune opere presenti al Mart.

I laboratori sono stati organizzati in modo molto pratico; poca ed essenziale la parte teorica. I ragazzi hanno potuto lavorare più concretamente, manipolando la carta, costruendo e disegnando. Abbiamo potuto vedere la mostra di Fortunato Depero, mostra temporanea allestita nelle sale del museo. E’ straordinaria! Da vedere! In modo particolare tra i due laboratori sottolineerei quello sul ritratto, coinvolgente...cliccate QUI e guardate le nostre foto!

I ragazzi di classe quinta SP Cavedine

News dalle scuole

Progetti della scuola

Ottobre 12, 2020

PON

in PON

by Alice Pisano

Il nostro Istituto ha partecipato all'avviso pubblico per la realizzazione del PON "Smart class" per…

Calendario impegni

© 2019 Istituto Comprensivo Valle dei Laghi-Dro, Vezzano via Roma, 3 - 38096 Vallelaghi TN. Cod. fisc. 96056790221. Designed by Alice Pisano. Tutte le immagini utilizzate nel sito provengono da https://pixabay.com/it/.