Manufatto Ocean Cleanup

Noi studenti della classe 2A della SSPG di Cavedine, Sara, Jacopo e Marcello, abbiamo partecipato, nel secondo quadrimestre, al laboratorio del fare con la prof.ssa di tecnologia.

Abbiamo avuto modo di progettare un manufatto proposto dal nostro compagno Marcello, su un approfondimento teorico di tecnologia basato su un progetto di recupero e raccolta di rifiuti in plastica provenienti da queste grandi “isole di plastica” nell’oceano.

Il recupero dei rifiuti in mare è stato ideato da un giovane studente, Boyan Slat, che ha creato un’associazione no profit, denominata Ocean Cleanup.

Il modello realizzato consiste nel simulare, su un supporto di compensato, l’oceano creato con una miscela di colla, colore e della carta velina, che simula il fondale marino; con dei fogli di carta colorati di verde abbiamo creato la linea costiera dove la nave, costruita con del polistirolo, rientra in porto con i rifiuti raccolti nell’oceano.

Il sistema di tubi e reti galleggianti che costituisce il prototipo costruito nella realtà è stato realizzato con del filo di ferro, delle cannucce e una retina delle arance recuperata da casa. Quest’ultimo elemento raccoglie i rifiuti in mare che sono stati da noi rappresentati con piccoli oggetti. Il risultato è semplice ma visivamente d’impatto. Non è stato sempre facile trovare subito la soluzione costruttiva giusta, ma collaborando e condividendo idee di comune accordo, siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto.                                                  

Classe 2A - Sara Buffi, Marcello Garbari, Jacopo Romano


Stampa  

News dalle scuole

Progetti della scuola

Ottobre 12, 2020

PON

in PON

by Alice Pisano

Il nostro Istituto ha partecipato all'avviso pubblico per la realizzazione del PON "Smart class" per…

Calendario impegni