Presentazione progetto ambiente - classe 5C SP Dro

 

Quest'anno abbiamo scelto come progetto di plesso l’AMBIENTE, abbiamo lavorato molto sul rispetto, la cultura del consumo consapevole, sugli obiettivi dell’agenda 2030, sull’impegno personale.

In collaborazione con il Comune abbiamo riflettuto sul riciclo dei materiali e sull’importanza della raccolta differenziata, ci siamo fatti “carico” di istruire le nostre famiglie sul nuovo progetto della raccolta PORTA a PORTA, e infine abbiamo chiesto di poter riqualificare dei luoghi nel nostro territorio perché potessimo fare scuola all’aperto. Il nostro Comune ci ha ascoltato e accontentato predisponendo due spazi.

Purtroppo questa situazione di pandemia ci ha costretti a stare in classe a non poter lavorare attivamente, come avevamo programmato, al nostro progetto e solo in queste ultime settimane siamo potuti uscire lavorando quindi per riqualificare la bookcrossing, luogo lasciatoci in eredità dagli alunni e le alunne del ciclo precedente e che noi vogliamo passare ai nuovi alunni e alunne che arriveranno…. 

Una delle nostre idee è proprio questa: curare, conservare e lasciare agli altri. Se impariamo a farlo partendo dalle piccole cose e con azioni concrete nel nostro ambiente, potremo veramente cambiare il Mondo.

 

LE NOSTRE IDEE

Giorgia: Abbiamo lavorato a questo progetto sia nell’orario di scuola che fuori perché non avevamo il tempo necessario.

Samuele S.: In classe abbiamo parlato degli obiettivi dell’Agenda 2030 confrontandoli tra loro sull'importanza, soffermandoci su alcuni in particolare.

Mattia R.:  Alla bookcrossing ci siamo divisi i compiti come: dipingere, levigare e sistemare i libri.

Emilio:  Con una parte dei soldi della cooperativa finanziamo gli ospedali di Emergency in Sierra Leone e un orfanotrofio in Romania. 

Carlotta: speriamo che nel ciclo successivo questi spazi possano servire e speriamo anche che nessuno li rovini.

Ambra: Per questa inaugurazione dell'aula nuova e della bookcrossing non siamo riusciti a fare tutto noi, infatti alcune cose ce le ha fatte il comune.

Samuele C. : Per quanto riguarda il progetto sul riciclo dei materiali e sulla raccolta differenziata abbiamo fatto un lavoretto con un contenitore di vetro: abbiamo recuperato degli oggetti a casa e abbiamo decorato il barattolo a scuola, facendo proprio un bel lavoro. La bookcrossing “finita” è molto bella, grazie anche al nostro lavoro, peccato che quest’anno ci siamo stati poche volte. Spero che chi ci andrà nei prossimi anni, la usi bene.

Mattia M : In questi pochi giorni abbiamo sistemato la bookcrossing, l'abbiamo colorata, abbiamo messo i libri nella categoria giusta e abbiamo anche sistemato il legno. 

Virginia: In questi giorni siamo stati bravi perché abbiamo finito in pochissimo tempo la bookcrossing. Spero che i bambini dell'anno prossimo non la rovinino, è stato molto bello e anche molto divertente.

Caterina: Come hanno detto i miei compagni abbiamo lavorato sull’agenda 2030, fatto dei laboratori con il vetro e sistemato la bookcrossing anche se alcune cose le ha fatte il comune. Quelle aule all’aperto si possono utilizzare per studiare, leggere dei libri e fare compiti… noi principalmente abbiamo sistemato la bookcrossing ma abbiamo comunque fatto lezione anche nell’aula vicino al comune… ci siamo divisi i compiti e ci siamo divertiti un sacco. Spero come tutti i miei compagni che nessuno la rovini e che i ragazzi/bambini del ciclo successivo la usino bene e che si divertano anche loro. 

Aurora: quest'anno con la emergenza covid non ce l’abbiamo fatta a procurarci tutti i materiali io  e i miei compagni e le maestre, meno male che il comune ci ha aiutato a procurare dei tronchi per sederci .Ovviamente abbiamo preso alberi ammalati  per non  danneggiare l’’ambiente

Davide: Abbiamo dipinto e disegnato la bookcrossing per renderla più vivace, cosí le persone se vogliono nel tempo libero possono leggere e stare all'aperto. Il comune ci ha lasciato il permesso di fare delle aule all'aperto, portandoci dei tronchi per poterli usare come sedie. Speriamo che le persone quando vanno nel parco del comune e alla bookcrossing, trattino  bene quello che abbiamo creato  e che potrá servire in futuro agli altri bambini/e e ragazzi/e. Abbiamo deciso di fare un progetto, che consiste nel riusare gli oggetti in vetro per creare cose molto migliori.            

Nidal: Diciamo che la VC ha fatto un bel lavoro in compagnia di tutti  spero che chi ci andrà non la rovinerà, questo lavoro immenso però è servito a qualcosa.

Clicca QUI per vedere la nostra presentazione.




Stampa  

News dalle scuole

Progetti della scuola

Ottobre 12, 2020

PON

in PON

by Alice Pisano

Il nostro Istituto ha partecipato all'avviso pubblico per la realizzazione del PON "Smart class" per…

Calendario impegni