Le pietre della gentilezza - primaria Cavedine

Alcune classi della scuola Primaria di Cavedine hanno aderito alla proposta della Rete Alto Garda dal titolo PIETRE DELLA GENTILEZZA, progetto che si propone di “pensare a ciò che di bello siamo e abbiamo per ricominciare ad avere gratitudine e speranza in una prospettiva di condivisione”. Il progetto è un modo per far riflettere i bambini sul termine gentilezza, che normalmente viene associato con il VOLER BENE. Dalle parole dei bambini si capisce che si è gentili perché si vuole bene a qualcuno, ad esempio alla mamma, e si compiono gesti gentili per dimostrare l’affetto: si abbraccia, si dona fiori, si è dolci e delicati. Tutti i bambini sostengono che la parola “gentilezza” voglia dire AIUTARE e VOLER BENE agli altri. Alcuni allargano il campo d'azione affermando che significhi anche ascoltare, capire, rispettare. Alcuni spiegano la gentilezza con la concretezza dei gesti: sorrisi, carezze, abbracci. Tutti, però, riconoscono la gentilezza come qualcosa da offrire agli amici, ai familiari o sostengono che sia un atto formale verso chi ci è estraneo. Molti sottolineano  che la gentilezza ci rende felici. Ecco, le PIETRE DELLA GENTILEZZA saranno un modo che i bambini hanno per dire a qualcun altro TI VOGLIO BENE, anche se non ti conosco personalmente. Speriamo che queste pietre colorate e dipinte con tanta cura e attenzione dai nostri bambini possano davvero essere segno di VOGLIA DI CONDIVIDERE CON ALTRI, TUTTI I NOSTRI BUONI SENTIMENTI.  

Bambini ed insegnanti delle classi II-IV-V B della scuola Primaria di Cavedine


Stampa  

News dalle scuole

Progetti della scuola

Ottobre 12, 2020

PON

in PON

by Alice Pisano

Il nostro Istituto ha partecipato all'avviso pubblico per la realizzazione del PON "Smart class" per…

Calendario impegni