Dieta: una filosofia di vita

 

“DA OGGI COMINCIO A FARE LA DIETA”. Quante volte avrete sentito questa frase da amici, genitori, parenti o addirittura pronunciata da voi stessi! Mi sbaglio? Penso di no!

Dovete sapere che la dieta non vuol dire solamente mangiare un tot di kg di carboidrati, un tot di kg di verdura, ecc. La parola dieta viene dal greco e significa “STILE DI VITA”. Ce l’ha spiegato la Dott.ssa Francesca Carraro in un incontro in collaborazione con l’APPA (Agenzia Provinciale per la Protezione dell’Ambiente). La dieta comprende sia il benessere fisico che quello psicologico ma per averli non basta una buona alimentazione, serve armonia con se stessi, con gli altri, convivialità, cioè mangiare e cucinare insieme. La dieta è un vero e proprio modo di pensare, una filosofia di vita. C’è solamente una dieta che alla base contempla un ambiente sereno e l'importanza delle relazioni e di cucinare e mangiare in compagnia: è la dieta mediterranea. Non a caso è stata riconosciuta dalla FAO e dall’OMS come patrimonio dell'umanità. Questa dieta è anche l’unica che comprende tutti i cibi, perché il nostro corpo ha bisogno di mangiare ogni alimento. Lo diceva già Paracelso, famoso medico svizzero del' 500: “è la dose che fa il veleno”.

Forse non ci avete mai pensato, ma dovete sapere che ognuno di noi ha un “vestito” di microbi che si modifica nel tempo. Questo “vestito” tiene il nostro sistema immunitario sano e noi dobbiamo cercare di non strapparlo. Per riuscirci c’è solo un modo: avere uno stile di vita sano. Come detto prima non è necessario eliminare alcun alimento, ricordiamoci però che frutta, verdura e legumi sono importantissimi. È bene ridurre a due volte a settimana gli alimenti ricchi di grassi saturi, essi fanno da ostacolo al sangue, provocando, a lungo andare infarti.

La natura ogni stagione ci offre frutta e verdura necessarie per un equilibrio fisico. Un esempio molto semplice è quello dell’estate: in questa stagione tutti sudiamo molto e forse già sapete che il sudore emana un grosso numero di sali minerali. La natura in questa stagione ci offre frutta e verdure ricche di essi per ripristinare l’equilibrio che avevamo alterato sudando.

Infine la Dott.ssa Carraro ci ha spiegato che la nostra vita alimentare, deve essere una vita consapevole; di ogni cosa che mangiamo, che cuciniamo, che compriamo dobbiamo esserne consapevoli. Prima di comprare un cibo controlliamo la stagionalità e la provenienza del prodotto. Dietro ad ogni alimento c’è una lunghissima storia che va rispettata. Vanno rispettate anche quelle ottocento milioni di persone, nel mondo che muoiono di fame. Pensate che un terzo del cibo prodotto va sprecato, dobbiamo cominciare adesso a provare ad abbassare questo dato, abbassando questo dato abbasseremo anche il primo. Meno cibo sprechiamo, meno persone nel mondo moriranno di fame.

Mangia, cucina, compra con…CONSAPEVOLEZZA!!

Gli alunni della classe 2C - SSPG Vezzano

 


Stampa  

News dalle scuole

Progetti della scuola

Ottobre 12, 2020

PON

in PON

by Alice Pisano

Il nostro Istituto ha partecipato all'avviso pubblico per la realizzazione del PON "Smart class" per…

Calendario impegni